Facebook button


Frammenti

line

Romanzo breve, vincitore di alcuni concorsi nazionali, pubblicato nel 1991 e presentato al Salone del Libro di Torino (1991).

Karen è lo specchio della solitudine umana. Le brevi pagine che scrive – frammenti appunto – sono il frutto di illusioni disperate. L’unica realtà di questa donna è il rapporto, ormai finito, con Jean. Attorno a tale amara situazione, ruotano le pazzie e le lucidissime riflessioni di Karen. Una lunga via disperata che la porterà ad essere finalmente se stessa. E tutto “dolorosamente si rinnoverà”.