Facebook button


Voci disperse

line

Raccolta di poesie pubblicata nel 1995, prefazione di Giorgio Celli

Le poesie di Barbara hanno una valenza empatica da riuscire disarmanti, e, disarmato a mia volta, cercherò di dire qualcosa che vada al di là del mio consenso emozionale.
Barbara sta sempre sui confini dei sogni, più che nei sogni. Una poesia dunque di valenza esistenziale che non scordo mai le vicende ed i dolori del vivere, ma anche le gioie, perché Barbara non è di quelle poetesse che si piangono addosso senza tregua. Per la sua immediatezza espressiva, Barbara deve essere così annoverata tra quei poeti della spontaneità, dell’improvvisazione, cantastorie lirici del loro provato, magari da “mettere in musica”.
E a suffragio mi sembra di poter concludere come i suoi versi sembrino possino prestarsi ad essere detti, che letti. (Giorgio Celli)
Raccolta di poesie pubblicata nel 1995, prefazione di Giorgio Celli
Le poesie di Barbara hanno una valenza empatica da riuscire disarmanti, e, disarmato a mia volta, cercherò di dire qualcosa che vada al di là del mio consenso emozionale.Barbara sta sempre sui confini dei sogni, più che nei sogni. Una poesia dunque di valenza esistenziale che non scordo mai le vicende ed i dolori del vivere, ma anche le gioie, perché Barbara non è di quelle poetesse che si piangono addosso senza tregua. Per la sua immediatezza espressiva, Barbara deve essere così annoverata tra quei poeti della spontaneità, dell’improvvisazione, cantastorie lirici del loro provato, magari da “mettere in musica”.E a suffragio mi sembra di poter concludere come i suoi versi sembrino possino prestarsi ad essere detti, che letti. (Giorgio Celli)