Facebook button


Sono

line

Messaggio Spirituale canalizzato a maggio 2008

Chi sono?
“Sono l’amore di Dio,
sono il sorriso di Dio”

Sono quell’acqua che scorre,
Sono l’acqua del fiume che scorre
e nel suo incedere leviga le pietre.

Sono come quella ghianda
che ha in se il potere della quercia.

Nella pianta risiede non lei
ma il potenziale di quella quercia
e quando questa ghianda si staccherà
e nasceranno radici nell’ attraversamento della linfa
queste radici affonderanno nella Terra
e faranno crescere un’albero rigoglioso
al cui tronco qualcuno possa appoggiarsi
e in cui qualcuno possa inciderci un cuore
con il suo nome
e sono le fronde che danno riparo
a chi non ha più le proprie-

Sono quella foglia
che si stacca dopo il ciclo della sua vita.
Si stacca dal ramo della quercia
e cade ai suoi piedi
ed assume colori meravigliosi.

Dal verde passa al bruciato, al rosso
e viaggia, viaggia trasportata dal vento
perchè io sono anche il vento.
E questo vento la porta
su quell’acqua che scorre

Sono come l’acqua del fiume
che scorre
e sono come la foglia
che ci naviga sopra.

Ma sono anche quella ghianda
che cade dall’ albero
e che un bambino distrattamente
prenderà e ci giocherà a calcio.
E quella ghianda
finisce nello stesso fiume
perché sono come l’ acqua
del fiume che scorre.

E anche questa ghianda naviga
e ci scorre sopra, affonda e sale,
galleggia e il fiume la porta.
La porta chissà dove
finché ad un certo punto si arenerà
e su questa terra
dove poggerà tutta se stessa,
nascerà un nuovo albero.

Sono il respiro,
sono quella cellula
che ha dato origine ad altre cellule.
E se mi guardo indietro dico:
“Beh! Le mie cellule potranno anche scomparire
ma la mia vita è nel sangue di qualcun’ altro”.
Sono quella Luce che filtra
negli spazi bui
perché ho conosciuto il Buio
e se ho conosciuto il Buio
ho conosciuto il Nulla
e quindi ho folgorato la mia Luce
dal Nulla che è esploso.

Non sono
solo un granello di sabbia
ma sono la vera sabbia.
Sono l’Onda del mare
che non ha fine
e si perpetua,
si espande
e si perpetua.

Sono una Stella fra le Stelle
e in questo Firmamento
sono una Stella che se non esistesse
il Firmamento non avrebbe senso
perché quel posto è dedicato a me
e da quel Punto io posso mandare la mia Luce.
Sono quell’ abbraccio mancato,
sono quel bacio ricevuto.
Sono la meraviglia
della scoperta della vita.

Sono gli occhi chiusi del Mondo
dove il Mondo distratto,
ogni tanto si rispecchia.
Sono la mia Libertà
che avvolge e coinvolge
la Libertà degli altri:
non sono solo Io, ma sono Tutti.

Sono quelle cose sospese nel Tempo
Sono le Cose stesse.
Sono la mia Vecchiaia
e la mia Giovinezza.

Sono il mio Sguardo
E la mia Parola.
Non è egoistico dire “mia”.
E’ che Dio mi ha dato

La grande possibilità di “essere”
e di ritrovarmi.
E’ per farmi capire solo una cosa:
che non sono solo in questo Mondo
e che la mia Essenza Individuale
non è altro che sorella di altre Essenze.
Allora sono un Fratello, una Sorella nella Luce.

Sono quell’Antenna
Che riceve
E che mi impegno a trasmettere.

Sono quel Pianto Velato,
sono quella candela accesa,
sono il sorriso di Dio.
Sono quella Montagna
Che tutti hanno tentato di scalare
e solo pochi sono arrivati in cima.

Ma mi conosci bene?

Io sono l’”impegno”.
L’Impegno di essere,
di onorare “chi sono”.
Chieditelo veramente
“chi sei”
questa sera.

Portati davanti a questo Specchio
Che è la tua anatomia.
Guardati negli occhi
e chiediti:
“Chi sono?”
C’è una risposta.
Ascoltala!

Non ci sarà bisogno di dire
“Io sono”
Ma semplicemente
“SONO”

Tatanka Lyotanka
(guida spirituale di B. Amadori)